';
side-area-logo

Direttiva Case Green: cosa è il nuovo passaporto di ristrutturazione edilizia

Direttiva Case Green: cosa è il nuovo passaporto di ristrutturazione edilizia

Oltre all’APE, sarà necessario un nuovo documento digitale riguardante la riqualificazione energetica degli edifici in linea con gli obiettivi della direttiva Case Green dell’Unione Europea. Questa direttiva stabilisce chiaramente gli obblighi riguardanti l’efficienza energetica per le abitazioni, i quali devono essere annotati in un nuovo documento denominato passaporto di ristrutturazione. Tale passaporto conterrà un piano dettagliato per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, seguendo rigorosamente le tempistiche stabilite.

Questo nuovo requisito sarà implementato con l’adozione della direttiva, entro due anni dalla sua entrata in vigore. Vediamo quali cambiamenti ciò comporterà per i proprietari di immobili.

Riqualificazione edilizia: le scadenze

La Direttiva UE 2024/1275, emanata dal Parlamento europeo e dal Consiglio il 24 aprile 2024 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea dell’8 maggio, entrata in vigore il 29 maggio 2024, stabilisce che entro il 2030 gli edifici residenziali di ciascuno Stato membro dell’UE devono ridurre globalmente i consumi energetici del 16%. Tale riduzione dovrebbe poi aumentare al 20% entro il 2035. Questa normativa si applica al patrimonio edilizio esistente, delineando chiaramente gli obiettivi da raggiungere nel settore della riduzione dei consumi energetici.

Il passaporto di ristrutturazione è un documento digitale che i proprietari di immobili possono adottare per pianificare una strategia volta al raggiungimento degli obiettivi di prestazione energetica stabiliti dalla normativa. Attualmente non è obbligatorio, quindi i proprietari possono decidere liberamente se utilizzarlo o meno, ma gli Stati membri possono prevedere l’obbligo tramite le rispettive leggi di recepimento.

Secondo il testo della Direttiva UE, l’adozione dei passaporti di ristrutturazione dovrebbe essere incoraggiata e resa disponibile ai proprietari di edifici in tutti gli Stati membri come uno strumento facoltativo. Gli Stati membri sono tenuti a garantire che l’utilizzo dei passaporti di ristrutturazione non imponga un onere eccessivo ai proprietari.

Il “Passaporto” è previsto per le situazioni di “ristrutturazione profonda di un determinato edificio“, che avviene in un numero limitato di fasi volte a migliorare significativamente la sua prestazione energetica.

Il passaporto di ristrutturazione, in alcune sue sezioni, presenta una sovrapposizione con l’attuale Attestato di Prestazione Energetica (APE), in quanto certifica anche il livello iniziale dei consumi energetici dell’edificio. Pertanto, la direttiva richiede agli Stati membri di permettere che i due documenti possano essere elaborati simultaneamente da uno stesso esperto, ovvero un Tecnico Certificatore, e rilasciati insieme.

Il ruolo dei pannelli fotovoltaici nella ristrutturazione edilizia

I pannelli fotovoltaici svolgono un ruolo significativo nella ristrutturazione edilizia in quanto possono contribuire in modo significativo alla riduzione del consumo energetico degli edifici e alla produzione di energia pulita. Ecco alcuni punti chiave sul loro ruolo:

  1. Produzione di energia rinnovabile: I pannelli fotovoltaici convertono la luce solare in energia elettrica, offrendo una fonte di energia rinnovabile e sostenibile per gli edifici.
  2. Riduzione della dipendenza dalla rete elettrica: Integrando i pannelli fotovoltaici nell’edificio, si può ridurre la dipendenza dalla rete elettrica tradizionale, contribuendo alla sicurezza energetica e alla riduzione delle bollette energetiche.
  3. Risparmio sui costi energetici: Utilizzando l’energia solare prodotta dai pannelli fotovoltaici, gli edifici possono ridurre i costi energetici a lungo termine, poiché l’energia solare è gratuita e disponibile in abbondanza.

Gli edifici dotati di impianti fotovoltaici possono beneficiare di un aumento del loro valore sul mercato immobiliare, poiché offrono una fonte di energia sostenibile e possono attrarre potenziali acquirenti orientati verso la sostenibilità. Anche il fatto di dotarsi di impianti fotovoltaici di ultima generazione è in linea con la normativa Case Green e aumenta il valore del passaporto di ristrutturazione edilizia.

sienergy